Cerca

Ora esatta

Ulti Clocks content
Home Eventi Viaggi
Visita Pulsano PDF Stampa E-mail
Scritto da chiupin   
Domenica 24 Aprile 2011 15:58

Visita all'Abbazia di PULSANO

Il giorno Domenica, 15 Maggio 2011 si è svolta la visita all'Abbazia di Pulsano in Monte S. Angelo.

Visita a Pulsano

La bella giornata ha accompagnato i Soci partecipanti alla scoperta di questa bella ed inattesa realtà del nostro sempre più sorprendente Gargano.

L'Abbazia 

Per tutti coloro che per motivi diversi non hanno potuto partecipare a questa interessante visita, ecco un breve riassunto storico del luogo:

«L'Abbazia fu edificata nel 591, sui resti di un antico tempio oracolare pagano dedicato a Calcante ed affidata ai monaci di Sant'Equizio abate.

Nel 1129 grazie a San Giovanni da Matera e della sua Congregazione Pulsanense l'Abbazia, che versava in misere condizioni, fu riportata al suo fulgore. Fu fondato allora l'ordine monastico dei poveri eremiti pulsanesi.

Nel 1177 fu ultimata la costruzione della chiesa dedicata a Santa Madre di Dio. Il papa Alessandro III, in pellegrinaggio sul Gargano, consacrò  a San Giovanni da Matera l'altare della chiesa sotto il quale furono poste le spoglie.

Alla fine del XIV secolo l'ordine Pulsanense si estinse e il loro posto fu preso dall'Ordine benedettino.

Nel XV secolo l'Abbazia fu amministrata dai Celestini che la difesero dalle pretese dei signori locali.

Nel 1646 fu danneggiata da un violento terremoto. I Celestini di Manfredonia ressero le sue sorti fino al 1806, anno nel quale furono emanate le leggi napoleoniche.

Giuseppe Bonaparte soppresse la presenza di un ordine monastico. Nel 1842 il sacerdote montanaro Nicola Bisceglie riceve in enfiteusi dal Demanio il complesso "per sottrarlo all'abbandono e agli atti vandalici dei pastori e pecorai". Faceva eccezione la chiesa che era soggetta alla giuridizione dell'Ordine diocesiano.

Nel 1966 fu trafugata l'icona della Madre di Dio di Pulsano. La bella e venerata opera, realizzata dalla scuola bizantino/italiana, detta dei "Ritardatari", fiorita in Puglia nel XII e XIII secolo, non è ancora stata ritrovata.

Nel 1977, grazie all'interessamento dell'arcivescovo Vincenzo D'Addario, la chesa abbaziale è stata riaperta al culto dei fedeli e vi è stata fondata la comunità monastica di Pulsano caratterizzata dal dititto diocesano birituale: latino e bizantino.

 

 

Ultimo aggiornamento Martedì 21 Giugno 2011 20:25
 


Powered by Joomla!. Designed by: wine joomla template park domain (video) Valid XHTML and CSS.